Igiene orale e prevenzione

“Abbi Cura Di Te”

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: bastano pochi gesti quotidiani e controlli regolari per preservare i nostri denti.
La vera pulizia dei denti non è quella periodica fatta dal dentista ma quella quotidiana che vi motiveremo a fare a casa nel modo corretto.

La buona abitudine di effettuare controlli periodici con l’igienista, appresa fin da piccoli, permette di sviluppare comportamenti consapevoli che tutelano la salute della bocca anche in età adulta.

Per questo il compito dell’igienista non si limita a ripulire i denti dai depositi di placca e tartaro ma fornisce tutte le informazioni e le tecniche utili per mantenere i denti in una condizione di salute il più a lungo possibile, selezionando i dispositivi più adatti a mantenere una buona igiene.

Durante le sedute di igiene viene rivista la tecnica di spazzolamento e scelto il dispositivo adatto per la pulizia degli spazi interprossimali.

Al termine viene poi effettuata una applicazione di fluoro topico ad alta concentrazione per rimineralizzare lo smalto e ridurre la sensibilità dentale. Viene poi suggerito di fissare un controllo periodico la cui distanza dipenderà dalla situazione di partenza, dalla predisposizione individuale all’accumulo di placca e tartaro, dal rischio calcolato di sviluppare carie o problemi parodontali

La Prevenzione È Importante!

L’orientamento attuale nella cura della carie non è solo quello di preoccuparsi di ripristinare l’integrità del dente rimuovendo la parte compromessa e sostituendola con materiali idonei, ma è anche quello di intercettare il problema nelle sue fasi iniziali per innescare comportamenti virtuosi che riescano ad invertire il problema.

La carie, infatti, è un processo di demineralizzazione dello smalto innescato dalle sostanze acide prodotte dall’interazione tra gli zuccheri assunti con la dieta e determinate famiglie di batteri presenti naturalmente nel cavo orale.

Se si riescono ad individuare le lesioni in fase iniziale è possibile invertire il processo ed evitare di dover procedere con la cura del dente. Per questo è importante agire su tre aspetti:

  • Igiene orale specifica per ogni età
  • Una educazione alimentare che rispetti le più attuali indicazioni nutrizionistiche e controlli l’aumento della acidità della bocca che si verifica quando si ha una dieta ricca di carboidrati
  • Utilizzo di sostanze con ampia capacità remineralizzante quali il fluoro o i prodotti a base di latte e caseina

Di seguito vi riportiamo alcune delle raccomandazioni contenute nelle “Linee guida nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età evolutiva” promosse dal Ministero della Salute con elevato grado di evidenza, che vengono seguite nel nostro Studio.

Raccomandazioni Del Ministero Della Salute

  • Raccomandazione 1:

    Il rischio individuale di sviluppare lesioni cariose deve essere valutato attraverso l’esperienza di carie, le abitudini alimentari e di igiene orale, la fluoroprofilassi e lo stato di salute generale di ciascun individuo.
    La presenza anche di un solo elemento dentale, deciduo o permanente, cariato, curato o mancante per carie rappresenta un fattore di rischio per l’insorgenza di nuove lesioni cariose.
    Un’insufficiente esposizione ai composti fluorati rappresenta un fattore di rischio per l’insorgenza di lesioni cariose.
    La rimozione dei depositi molli dalle superfici orali è importante per il mantenimento della salute dento-parodontale.

  • Raccomandazione 2:

    La prevenzione della carie attraverso l’utilizzo del fluoro è necessaria per tutti gli individui. Dai 6 mesi ai 6 anni di età, la fluoroprofilassi può essere effettuata attraverso l’uso di un dentifricio contenente almeno 1000 ppm di fluoro, 2 volte al giorno, in dose pea-size.

  • Raccomandazione 3:

    Le sigillature dei solchi dei molari permanenti prevengono la carie delle superfici occlusali.